Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 April;137(2) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 April;137(2):151-3

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 April;137(2):151-3

lingua: Italiano

Tossicodermia indotta da oxcarbazepina. Descrizione di un caso

Gisondi P., Romano I., Sasso E. *, Guadagni M., Alinovi A.

Università degli Studi - Parma Facoltà di Medicina e Chirurgia Istituto di Dermatologia Medica e Chirurgica
*Istituto di Clinica Neurologica


PDF  


L’oxcarbazepina (OXC), un 10-keto derivato della più nota carbamazepina (CBZ), è un farmaco antiepilettico di recente introduzione che presenta caratteristiche di spettro di efficacia e di profilo terapeutico sovrapponibili a quello della CBZ. Reazioni allergiche cutanee alla OXC sono rare. Riportiamo un caso di severa tossicodermia da OXC illustrandone gli aspetti clinici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail