Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 August;136(4) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 August;136(4):253-60

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEWS  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 August;136(4):253-60

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

L’orticaria cronica autoimmune

Fabbri P., Volpi V., Caproni M.

Università degli Studi - Firenze Dipartimento di Scienze Dermatologiche Clinica Dermatologica II


PDF  


Con il termine di orticaria cronica (OC) si definisce una forma di orticaria caratterizzata da manifestazioni pomfoidi ricorrenti per un periodo di tempo superiore alle otto settimane. Le OC sfuggono nella maggior parte dei casi ad un inquadramento etiologico preciso, confluendo nell’eterogeneo gruppo delle orticarie idiopatiche, non precisabili né sul piano etiologico, né sul piano patogenetico. In una quota di tali pazienti (dal 25 al 50%), l’inoculazione di siero autologo (skin test) determina la comparsa pressoché immediata di un pomfo circondato da un alone eritematoso. Nel siero di questi pazienti sono stati identificati autoanticorpi (IgG e talora IgM) rivolti verso la porzione extramembranaria della catena a del recettore ad alta affinità per le IgE FceRI. Più raramente sono stati identificati anche altri autoanticorpi IgG rivolti contro: 1) porzioni del recettore FceRI diverse dalla catena a; 2) le IgE; 3) il complesso IgG-IgE legato al FceRI.
Si è così configurato un subset di OC clinicamente caratterizzato da un quadro clinico più impegnativo, dall’associazione con altre malattie autoimmuni organo-specifiche, resistente al trattamento con antistaminici, attualmente definito OC autoimmune.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail