Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 June;136(3) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 June;136(3):203-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 June;136(3):203-7

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Manifestazioni cutanee della strongiloidiasi. Descrizione di un caso

Gennari E., Peserico A. *

Servizio di Dermatologia - Ospedale di Thiene
*Clinica Dermatologica - Padova


PDF  


La strongiloidiasi è una parassitosi, ampiamente diffusa nei paesi tropicali e subtropicali, è rara in Europa, dove generalmente colpisce pazienti immunocompromessi. Il caso da noi presentato si riferisce ad un uomo di 66 anni, nato e vissuto in Italia. Il soggetto si era rivolto alla Clinica Dermatologica di Padova per la presenza da circa un anno di lesioni eritemato-vescicolose al dorso dei piedi, e di eruzioni papulose ricorrenti a tronco, glutei, cosce, in concomitanza a disturbi gastro-enterici aspecifici e/o a crisi asmatiche. Soggettivamente era presente intenso prurito. Gli esami ematochimici evidenziavano eosinofilia e aumento delle IgE totali. Durante il ricovero, il paziente, in trattamento con corticosteroidi sistemici a causa della riacutizzazione di una broncopneumopatia cronica, ha presentato un’eruzione acuta di lesioni eritemato-pomfoidi serpiginose al tronco, che si spostavano alla velocità di 5-10 cm all’ora, configurando il quadro caratteristico della «larva currens». Ripetuti esami coproparassitologici consentivano la diagnosi eziologica, dimostrando larve rabditiformi di Strongyloides stercoralis (SS), e la conseguente terapia specifica. Discutiamo le possibili manifestazioni cutanee della strongiloidiasi descritte in Letteratura.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail