Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 February;136(1) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 February;136(1):63-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2001 February;136(1):63-6

lingua: Italiano

Dermatofibrosarcoma «variante morfeiforme» in un bambino (Descrizione di un caso)

Vassilopoulou A., Betto P., Gennari E., Bonoldi E. *

Azienda Ospedaliera di Vicenza Divisione di Dermatologia
*Servizio di Anatomia Patologica


PDF  


Il Dermatofibrosarcoma protuberans (DFSP) viene diagnosticato generalmente in pazienti adulti, nello stadio tumorale, più raramente durante l’infanzia. Sono state descritte varianti cliniche ed istopatologiche insolite di tale neoplasia, tra cui quella atrofica. Descriviamo il caso di un bambino di 9 anni con una lesione cicatriziale dura sul tronco presente da sei anni, clinicamente simile ad una morfea. L’esame istologico mostrava il tipico quadro del Dermatofibrosarcoma protuberans. Il paziente è stato trattato chirurgicamente, con l’asportazione del tumore ed un ampio margine di tessuto sano e, a distanza di sei anni, è in buona salute e non ha avuto recidive di malattia. Il riconoscimento della neoplasia è inizialmente difficile a causa del decorso lento della lesione, che inizialmente si presenta come una placca apparentemente benigna con aspetto atrofico, morfeiforme o cheloideo. Probabilmente il DFSP è sottodiagnosticato nell’infanzia. Una migliore conoscenza degli aspetti clinici iniziali è importante per una diagnosi precoce e un più facile trattamento chirurgico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail