Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1999 Dicembre;134(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1999 Dicembre;134(6):639-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1999 Dicembre;134(6):639-42

lingua: Italiano

Perforating gra­nu­lo­ma annu­lare (PGA) in HIV-ser­o­pos­i­tive ­patient

D'antuono A., Lehmann J., Passarini B., De Tommaso S., Carlà E.

Università degli Studi - Bologna, Dipartimento di Medicina Clinica, Specialistica e Sperimentale, Sezione di Dermatologia


PDF  


Il granuloma anulare perforante (GAP) è una dermatosi di rara osservazione, ad eziologia sconosciuta, clinicamente caratterizzata da lesioni papulose a disposizione anulare localizzate più frequentemente a mani e piedi. Le lesioni presentano una ombelicatura centrale sede di fenomeni ulcerativi con secrezione di materiale fluido. In letteratura sono stati descritti pochi casi di granuloma anulare perforante in pazienti HIV-positivi. È noto che i soggetti con infezione da HIV presentano anomalie immunitarie comuni. Questa immunodepressione determina un aumento delle infezioni da opportunisti e di neoplasie.
Umbert and Winkelmann hanno suggerito che l’immunità cellulo-mediata possa svolgere un ruolo importante nella patogenesi del granuloma anulare perforante. Ci sono evidenze che suggeriscono per la patogenesi del granuloma anulare perforante una reazione di ipersensibilità ritardata e una reazione vasculitica da immunocomplessi. Ma il ruolo della immunità cellulo mediata nella patogenesi del granuloma anulare perforante è ancora oggi oggetto di discussione.
Descriviamo il caso di un uomo, omosessuale, HIV-positivo, giunto alla nostra osservazione per la comparsa di numerosissime lesioni papulose e papulo-vescicolose localizzate alle mani e ai piedi.
L’esame istologico di alcune lesioni ha confermato un quadro suggestivo per «granuloma anulare perforante». La dermatosi è andata incontro ad autorisoluzione spontanea.
Sono stati descritti due tipi di granuloma anulare perforante: il tipo-P (presenta lesioni papulari multiple e ombelicate), e il tipo-U (caratterizzato da piccole ulcerazioni coperte da croste).
Le lesioni evolvono attraverso diversi stadi: inizialmente si osservano piccole papule rosee che aumentano di volume sviluppando nella parte centrale una pustola da cui successivamente fuoriesce materiale fluido.
Studi istopatologici hanno dimostrato l’eliminazione trans-epiteliale di materiale dermico di diversa natura.
Il granuloma anulare perforante tende a regredire spontaneamente; l’ausilio di diverse forme terapeutiche serve solo probabilmente ad accelerare la risoluzione del quadro.
L’osservazione della dermatosi nell’ambito di un quadro di immunodepressione acquisita si presta ad interessanti considerazioni sul ruolo del sistema immunitario nella patogenesi del GAP.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail