Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1998 August;133(4) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1998 August;133(4):251-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,311


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1998 August;133(4):251-5

Copyright © 1998 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Infezioni cutanee sperimentali da Pseudomonas aeruginosa in ratti sottoposti ad ossigenoterapia iperbarica

Marmo M.

II Università degli Studi - Napoli, Istituto di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva, Servizio di Terapia Iperbarica


PDF  


Introduzione e metodi. L’80% circa delle infezioni nosocomiali sono sostenute da batteri aerobi. La Pseudomonas aeruginosa è un batterio Gram-negativo, opportunista, mobile, bastoncellare, aerobio obbligato, appartenente alla famiglia delle Pseudomonadaceae. P. aeruginosa, da sola, è responsabile del 6-22% di tutte le infezioni ospedaliere, in specie nei pazienti immunodepressi e nei grandi ustionati. Lo scopo del nostro lavoro è stato quello di valutare l’efficacia della ossigenoterapia iperbarica (HBO) 2 Atm×35 min/die per 8 giorni, da sola e in associazione alla terapia chemioantibiotica (amikacina 15 mg/kg/die×8 giorni per via intraperitoneale), in gruppi di ratti (Sprague-Dawley) infettati con P. aeruginosa 5×106 unità formanti colonie (CFU)/100 µl, per via sottocutanea.
Risultati. I nostri risultati hanno documentato che l’HBO induce, in ratti infettati con P. aeruginosa per via sottocutanea, una riduzione significativa della mortalità e della morbilità, con contemporanea eradicazione del batterio a livello dei reperti emocolturali e bioptici cutanei.
Conclusioni. Questi effetti erano sinergizzati dal contemporaneo uso di amikacina, antibiotico mirato per il trattamento delle infezioni sostenute da batteri Gram negativi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail