Ricerca avanzata

Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1998 Giugno;133(3) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1998 Giugno;133(3):225-7

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOGIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse

Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0392-0488

Online ISSN 1827-1820

 

Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1998 Giugno;133(3):225-7

 NOTE DI TERAPIA

Trattamento della scabbia con bis-butil-carboetilene

Zorzi F.

Insti­tute of Der­mat­o­log­i­cal Sci­enc­es, ­IRCCS, Uni­ver­sity of ­Milan, Ospe­dale Mag­giore, ­Milan

Intoduzione. Scopo della studio è stato di valutare l’efficacia di una preparazione a base di bis-butil-carboetilene nella scabbia.
Metodi. Ventidue persone (8 femmine, 14 maschi) di età compresa fra 8 mesi e 60 anni affetti da scabbia sono stati trattati con due applicazioni di bis-butil-carboetilene.
Dopo 3 giorni i pazienti venivano esaminati e se l’acaro della scabbia era tuttora presente venivano prescritte altre applicazioni.
Tutti i pazienti sono stati esaminati dopo un mese dall’ultima applicazione.
Risultati e conclusioni. In tutti i pazienti è stata ottenuta la guarigione con eliminazione dell’acaro: in 18 pazienti (81,8%) dopo 1 solo trattamento (2 applicazioni), in 2 pazienti (9,1%) con un ulteriore trattamento e in 2 pazienti (9,1%) con 2 ulteriori trattamenti.
La preparazione di bis-butil-carboetilene è stata ben tollerata in 20 pazienti (90,9%), solo 2 pazienti (9,1%) hanno presentato un eczema irritativo.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina