Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2014 Febbraio;27(1) > Chirurgia 2014 Febbraio;27(1):47-9

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0394-9508

Online ISSN 1827-1782

 

Chirurgia 2014 Febbraio;27(1):47-9

 CASI CLINICI

Rimozione per via laparoscopica di una cisti ovarica gigante: segnalazione di un caso e review della letteratura

Grigore M., Iordache F.

Department of Obstetrics and Gynecology University of Medicine and Pharmacy, Iasi, Romania

Le cisti ovariche giganti sono estremamente rare. Sebbene la laparoscopia sia l’approccio di riferimento per il trattamento delle cisti ovariche benigne, la laparotomia è ancora utilizzata per rimuovere le cisti ovariche giganti. L’utilizzo di un approccio laparoscopico per rimuovere una cisti ovarica gigante solleva alcune preoccupazioni, come il rischio di rottura della cisti, il limitato spazio di lavoro e il rischio di neoplasia. Presentiamo il caso di una paziente di 23 anni con una cisti ovarica gigante. Il contenuto della cisti è stato evacuato in maniera controllata utilizzando un approccio minilaparotomico e sono stati rimossi 5 litri di liquido limpido. Successivamente, è stata effettuata una cistectomia laparoscopica. La paziente ha avuto un recupero postoperatorio privo di problemi. Le cisti ovariche giganti possono essere trattate utilizzando una procedura mininvasiva quando non vi è nessun rischio di neoplasia.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina