Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2013 Dicembre;26(6) > Chirurgia 2013 Dicembre;26(6):419-23

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Chirurgia 2013 Dicembre;26(6):419-23

 CASI CLINICI

Trattamento endovascolare di una fistola aorto-enterica acuta con una combinazione di impianto di endoprotesi, spirali removibili e vascular plug Amplatzer

Stambo G. W., Berlet M., Woeste T., Van Epps K., Valentin M.

SDI Radiologist’s St Joseph’s Hospital and Baptist Medical Center, Department of Vascular and Interventional Radiology Tampa, FL, USA

La fistola aorto-enterica (FAE) secondaria è una complicanza ben documentata della riparazione a cielo aperto dell’aneurisma dell’aorta addominale. Questo è il primo articolo che descrive l’utilizzo di una combinazione di molteplici tecniche endovascolari nel trattamento di una FAE. In questo caso è stata utilizzata una combinazione di endoprotesi percutanee, spirali staccabili di Gianturco (Gianturco detachable coils, GDC) e vascular plug Amplatzer. Gli specialisti endovascolari e non endovascolari devono essere consapevoli di tali dispositivi nel rapido trattamento di questa complicanza rara ma letale dell’intervento di ricostruzione dell’aorta addominale. La fistola aorto-enterica (FAE) secondaria è una complicanza ben documentata della riparazione a cielo aperto dell’aneurisma dell’aorta addominale. È una complicanza rara e devastante che segue la riparazione aortica ed è un’emergenza vascolare estremamente letale. La classica triade clinica include una massa addominale pulsante, un’emorragia gastrointestinale e un dolore addominale. La diagnosi richiede un elevato livello di sospetto clinico. La tomografia computerizzata (TC) è divenuta la modalità diagnostica preferita, con un livello di accuratezza superiore a quello dell’endoscopia. Laddove i risultati della TC indichino un’infezione nel periodo peri-trapianto con emorragia gastrointestinale acuta deve essere diagnosticata una FAE. La riparazione chirurgica presenta un elevato tasso di morbilità e mortalità dal 25-90%. I dissanguamenti potenzialmente mortali che si verificano sotto forma di emorragia gastrointestinale acuta possono verificarsi attraverso la fistola aorto-enterica. L’emorragia gastrointestinale è la manifestazione più comune della FAE e si verifica in circa il 64-100% dei casi. Questo è il primo articolo che descrive l’utilizzo di una combinazione di molteplici tecniche endovascolari nel trattamento di una fistola aorto-enterica secondaria. Nel presente caso è stata utilizzata una combinazione di endoprotesi percutanee, GDC e un sistema Vascular Plug Amplatzer. Tali tecniche sono state efficaci nel trattare rapidamente ed efficacemente tale grave condizione senza la riparazione chirurgica a cielo aperto. Gli specialisti endovascolari devono essere consapevoli dell’uso di tali dispositivi nel rapido trattamento di questa complicanza rara ma letale dell’intervento di ricostruzione aortica.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina