Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2013 Agosto;26(4) > Chirurgia 2013 Agosto;26(4):313-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

REVIEW  


Chirurgia 2013 Agosto;26(4):313-5

lingua: Inglese

Chirurgia per tumori nel paziente anziano: stato dell’arte

Amato B. 1, Sivero L. 1, Vigliotti G. 1, Rispoli C. 2, Rocco N. 1, Iannone L. 1, Testa S. 1, Salvati V. 1, Compagna R. 1, Gentile M. 1, Donisi M. 1

1 Department of General, Geriatric, Oncologic Surgery and Advanced Technologies, “Federico II” University of Naples, Naples, Italy;
2 Department of General and Emergency Surgery, ASL Napoli1 Centro, Naples, Italy


PDF  


Gli anziani presentano generalmente neoplasie più estese ed avanzate. Una volta che la diagnosi di tumore è stata posta in anziani, la decisione del trattamento sembra essere correlata con l’età anagrafica. La letteratura oncologica della chirurgia suggerisce che pazienti con più di 80 anni, sottoposti a intervento chirurgico o terapia radiante, hanno risultati peggiori se confrontati con pazienti giovani, affetti da neoplasie simili. Tuttavia analisi derivate da studi più recenti, considerano l’età un fattore di rischio indipendente, considerando l’età anagrafica solo nei fattori di rischio pre-operatorio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail