Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2013 August;26(4) > Chirurgia 2013 August;26(4):303-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

REVIEW  


Chirurgia 2013 August;26(4):303-6

lingua: Inglese

Linfectomia nei pazienti anziani in caso di chirurgia della tiroide

Amato B., Compagna R., Sivero L., Salvati V., Amato M., Vigliotti G., Rocca A., Donisi M.

Department of General, Geriatric,Oncologic Surgery and Advanced Technologies Schoo of Medicine, “Federico II” University of Naples, Naples, Italy


PDF  


Nel carcinoma papillare della tiroide, le metastasi linfonodali cervicali sono abbastanza comuni ed hanno un impatto negativo sulla sopravvivenza. L’iniziale diffusione nodale da PTC quasi sempre si verifica nel compartimento centrale del collo ipsilaterale nei linfonodi paratracheali e pretracheali nel VI livello. In caso di livello di evidenza macroscopica II-V grado, sono probabilmente influenzati. Negli adulti la probabilità di metastasi linfonodali è del 60%. Negli anziani la probabilità di metastasi linfonodali è maggiore che negli adulti. L’oncogene BRAF è un fattore predittivo per la diagnosi infausta e la diffusione linfonodale.
Possiamo eseguire una rimozione profilattica di linfonodi versus un approccio terapeutico. L’opinione della maggioranza degli autori è che le metastasi linfonodali non aumentano il rischio di mortalità e di recidiva, particolarmente se il paziente è più anziano.
La dissezione centrale comprende pretracheali, paratracheale, precricoidei e peritiroidei fino ai livelli IV e III, versus la “dissezione laterale’’ che consiste nella rimozione dei linfonodi nei livelli II, II bis, III, IV, V. In chirurghi profilattica molti scelgono di effettuare un linfadenectomia centrale. D’altra parte in profilassi la dissezione laterale non è indicata.E’ suggerito da effettuare la dissezione laterale terapeutica selettiva del collo fino al livello VI. Dopo l’intervento chirurgico è possibile fare una soppressione di metastasi linfonodali con radioiodio, ma questo approccio terapeutico non è un sostituto della linfoadenectomia.
C’è un accordo sul ruolo terapeutico di dissezione selettiva del collo funzionale nella gestione della malattia linfonodale con evidenza metastatica macroscopica, e che la dissezione profilattica laterale non è indicata. Vi è anche accordo che la rimozione profilattica dei linfonodi nel compartimento centrale, almeno sul lato omolaterale, è utile nel trattamento di linfonodo negativo PTC.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail