Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2013 Agosto;26(4) > Chirurgia 2013 Agosto;26(4):299-301

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0394-9508

Online ISSN 1827-1782

 

Chirurgia 2013 Agosto;26(4):299-301

 REVIEW

Colecistectomia tranvaginale: aspetti tecnici e prospettive future della chirurgia transorifiziale

Galloro G., Sivero L., D’antonio D., Benassai G., Quarto G., Luglio G., Bucci L., Formisano C.

Department of General, Geriatric Oncologic and Advanced Technologies Surgery Federico II University of Naples, Naples, Italy

La chirurgia transorifiziale, definita NOTES (Natural Orifice Transluminal Endoscopic Surgery), rappresenta un approccio alquanto recente al trattamento chirurgico di alcune patologie addominali. Dal punto di vista tecnico, si basa sull’utilizzo di un endoscopio flessibile con il quale si accede alla cavità addominale; tale accesso è stato descritto per via trans esofagea, trans gastrica, trans colonica, trans vaginale o trans vescicale. Tale metodica si avvale, altresì, della combinazione delle più moderne tecnologie endoscopiche e laparoscopiche. La procedura transorifiziale più studiata è certamente la colecistectomia tranvaginale (TVC). In questa review analizziamo e descriviamo gli attuali orientamenti e le più moderne procedure per la realizzazione della colecistectomia transvaginale. Tale metodica si basa sull’accesso alla cavità addominale attraverso una colpotomia posteriore. Sono descritte due tipi principali di TVC: la colecistectomia trans vaginale “pura”, che è completamente realizzata attraverso la vagina e una variante “ibrida”, in cui l’accesso vaginale rappresenta solo un supporto visivo per l’intervento eseguito fondamentalmente per via addominale. Nonostante la TVC sia considerata un approccio molto interessante sia per i pazienti che per i chirurghi, il suo ruolo è ancora molto limitato dall’assenza di una vera strumentazione dedicata ed ancora sussistono dubbi riguardanti la comparsa di lesioni viscerali nella fase di introduzione dello strumento. Da ultimo, si tratta di una procedura certamente molto impegnativa sul piano tecnico per il chirurgo. In questa review verranno analizzate le procedure più recenti, lo strumentario ed i problemi che ancora attualmente esistono nella realizzazione della chirurgia transorifiziale ed in particolar modo della TVC.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina