Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2013 Agosto;26(4) > Chirurgia 2013 Agosto;26(4):287-90

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2013 Agosto;26(4):287-90

lingua: Inglese

Trattamento delle fistole anali con tecnica LIFT: risultati preliminari

Gentile M., De Rosa M., Cestaro G., Mosella F., Amato B.

Department of General Surgery, “Federico II” University of Naples, Naples, Italy


PDF  


Obiettivo. La procedura LIFT è il più recente approccio alla chiusura di fistole trans-sfinteriche. I dati attuali suggeriscono che il rischio di ridotta continenza dopo incisione del terzo inferiore dello sfintere anale esterno è significativo, specialmente nelle pazienti di sesso femminile con fistola anteriore e nei pazienti con diminuita funzione sfinteriale. In questo studio, presentiamo la nostra iniziale esperienza con tale tecnica.
Metodi. Quindici pazienti con fistola trans-sfinterica sono stati reclutati. Tutti i pazienti sono stati studiati con esame clinico e proctoscopia. L’end-point primario ha riguardato la guarigione dalla malattia. L’end-point secondario è stato il grado di continenza post-operatorio. Gli interventi chirurgici sono stati effettuati in day surgery e i pazienti sono stati sottoposti ad anestesia loco-regionale, con dimissione nello stesso giorno dell’intervento. Tutti i pazienti sono stati visitati dopo 1 settimana, 1 mese e 6 mesi dalla procedura. Il follow-up minimo per tutti i pazienti è stato di sei mesi (range 6-18 mesi).
Risultati. Undici pazienti (73,3%) hanno mostrato guarigione primaria. Tre pazienti (20%) hanno avuto recidiva osservata tra 5 e 25 settimane dopo l’intervento. Un paziente con precedente fistola a ferro di cavallo (6,6%) ha mostrato una recidiva manifestatasi come fistola intersfinterica (confermata dall’ecografia endoanale) ed è stata trattata con successo con messa a piatto.
Conclusioni. La tecnica LIFT ha mostrato, nella nostra esperienza, buoni risultati sebbene in un selezionato gruppo di pazienti con fistole trans-sfinteriche. Un follow-up a lungo termine è necessario per validare questi risultati.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail