Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2013 June;26(3) > Chirurgia 2013 June;26(3):237-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2013 June;26(3):237-9

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Rottura traumatica chiusa della vena iliaca esterna senza frattura pelvica

Lin C. C. 1, Liu K. S. 1, Wu T. J. 2, Huang Y. K. 1, 3, Tsai F. C. 1, Lin P. J. 1

1 Section of Cardiac Surgery, Chang Gung Memorial Hospital, Linkou/ChiaYi Center and Chang Gung University College of Medicine, Taoyuan, Taiwan; 2 Section of General Surgery, Chang Gung Memorial Hospital, Linkou/ChiaYi Center and Chang Gung University College of Medicine, Taoyuan, Taiwan; 3 Graduate Institute of Clinical Medicine, College of Medicine, Taipei Medical University, Taipei, Taiwan


PDF  


La maggior parte delle lesioni traumatiche chiuse della vena pelvica sono associate alla frattura pelvica o alla lesione dell’arteria iliaca. La lesione isolata da trauma chiuso della vena iliaca esterna senza frattura pelvica è estremamente rara ma potenzialmente mortale. L’esposizione chirurgica e la riparazione del vaso iliaco rappresentano un banco di prova
per la valutazione e la competenza tecnica del chirurgo, soprattutto quando lo scenario è un riscontro intraoperatorio di ematoma retroperitoneale in espansione. Il presente studio si è concentrato sull’accesso chirurgico alla lesione venosa iliaca esterna, esplorando al contempo un ematoma retroperitoneale in espansione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail