Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2013 April;26(2) > Chirurgia 2013 April;26(2):189-90

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2013 April;26(2):189-90

lingua: Inglese

Neoplasia carcinoide della papilla di vater: caso clinico

Pariani D. 1, Pizzi M. 2, Zetti G. 1, Cortese F. 1

1 Operative Unit of General and Thoracic Surgery Azienda Ospedaliera Ospedale di Circolo di Busto Arsizio Presidio Ospedaliero di Saronno, Saronno, Varese, Italy;
2 Operative Unit of General Surgery Policlinico di Monza, Monza, Monza Brianza, Italy


PDF  


Descriviamo un caso di neoplasia carcinoide della papilla di Vater. La paziente è una donna di 52 anni giunta alla nostra osservazione per dolore addominale diffuso con riscontro di livelli ematici elevati di AST (aspartato-aminotrasferasi), ALT (alanino-aminotrasferasi), γ-GT (gamma-glutamiltranspeptidasi) e ALP (fosfatasi alcalina). Ecografia addominale, tomografia computerizzata ed ecoendoscopia evidenziavano importante dilatazione della via biliare principale e del dotto pancreatico principale dalla testa alla coda pancreatica. Mediante esofagogastroduodenoscopia è stata eseguita una biopsia di una neoformazione sottomucosa della papilla di Vater misurante 18 mm di diametro e risultante essere all’esame istologico un tumore endocrino ben differenziato con infiltrazione del tessuto duodenale e della testa pancreatica. La paziente dopo 6 mesi da intervento di Whipple si presentava alla nostra osservazione con metastasi epatiche in entrambi i lobi epatici e pertanto è stata trattata con successo con chemioterapia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail