Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2013 April;26(2) > Chirurgia 2013 April;26(2):85-92

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2013 April;26(2):85-92

lingua: Inglese

Prevalenza e fattori di rischio di una coronaropatia significativa in pazienti con cardiopatia reumatica sottoposti a sostituzione della protesi

Li B., Tan M., Yan T., Zhang G., Lu F., Wang C., Li L., Han L., Xu Z.

Department of Cardiothoracic Surgery, Changhai Hospital Second Military Medical University, Shanghai, P. R. China


PDF  


Obiettivo. Obiettivo del presente articolo è stato quello di esaminare la prevalenza di una coronaropatia (coronary artery disease, CAD) significativa in pazienti cinesi affetti da cardiopatia reumatica (rheumatic heart disease, RHD) necessitanti di una sostituzione della valvola, e di valutare la relazione tra fattori di rischio e presenza di una CAD significativa in tale popolazione di pazienti.
Metodi. Un totale di 3082 pazienti con malattia valvolare reumatica, ai quali era stato programmato un intervento di chirurgia della valvola cardiaca, hanno ricevuto un’angiografia coronarica. I fattori di rischio per una CAD significativa (stenosi>50% in almeno un’arteria coronaria maggiore) sono stati valutati in accordo ai criteri utilizzati nello studio di Framingham. Le analisi mono- e multi-variata sono state utilizzate per determinare i fattori di rischio.
Risultati: L’otto e mezzo percento (262/3082) dei pazienti con RHD hanno ricevuto una diagnosi di CAD significativa mediante angiografia. Nel modello multivariato, la stenosi aortica senza rigurgito (OR=8,20, P<0,001) o con rigurgito (OR=2,69, P<0,001), l’ipertensione (OR=6,41, P<0,001) e il sesso maschile (OR=4,28, P<0,001) sono stati i principali fattori di rischio per una CAD significativa. L’aumento di ICAM-1 (OR=1,003, P=0,02) e vWF (OR=1,009, P=0,021) nel siero ha mostrato inoltre un’associazione debole ma significativa con una CAD significativa.
Conclusioni. L’angiografia coronarica prima dell’intervento chirurgico per la RHD deve essere presa in considerazione in pazienti con fattori di rischio associati a una CAD significativa, soprattutto in pazienti di sesso maschile di età superiore ai 50 anni. Fatta eccezione per sesso ed età, l’ipertensione, il diabete mellito, un elevato livello di s-ICAM-1 e vWF nel siero e la lesione della valvola aortica in pazienti con RHD sono fattori di rischio avversi per una CAD significativa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail