Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2012 December;25(6) > Chirurgia 2012 December;25(6):433-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2012 December;25(6):433-5

lingua: Inglese

Utilizzo di un gel piastrinico autologo (come carrier) miscelato con antibiotici nel trattamento dell’infezione profonda della ferita sternale

Van Appeldorn M. 1, Hoohenkerk G. J. F. 2, Lee-Kong P. 2, Khargi K. 2 , Prenger K. 2, Falsafi A. 2, De Vroege R. 1

1 Department of Extracorporeal Circulation, Haga Hospital, The Hague, The Netherlands;
2 Department of Cardiac Surgery, Haga Hospital, The Hague, The Netherlands;
3 Department of Intensive Care and Cardiac Anesthesiology, Haga Hospital, The Hague, The Netherlands


PDF  


L’infezione profonda della ferita sternale è una complicanza grave successiva alla chirurgia di bypass coronarico. Il trattamento è stato limitato alla terapia antibiotica sistemica, allo sbrigliamento, irrigazione, nuova chiusura dello sterno (re-wiring) e all’utilizzo del sistema terapeutico VAC (vacuum-assisted closure). Presentiamo quello che reputiamo essere il primo caso d’infezione profonda della ferita sternale trattata efficacemente mediante un gel piastrinico autologo come carrier per antibiotici locali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail