Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2012 Dicembre;25(6) > Chirurgia 2012 Dicembre;25(6):429-30

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2012 Dicembre;25(6):429-30

lingua: Inglese

Ascesso perianale e fistola causata dall’ingestione di uno stuzzicadenti tre anni prima… una scoperta inaspettata!

Guida F., Conte P., Braun A., Formisano G., Canfora A., Ferronetti A., Aprea G.

Department of General and Geriatric Surgery and Diagnostic and Operative Endoscopy, “Federico II” University of Naples, Naples, Italy


PDF  


L’ingestione di corpi estranei e il loro passaggio nel tratto gastrointestinale è un problema clinico rilevante. Il più delle volte, il corpo ingerito passerà attraverso il tratto gastrointestinale senza sequele oppure può impattare in appendice, cieco o nell’ileo terminale. Il canale anale è un luogo insolito di impattamento per i corpi estranei. Perforazioni del tratto gastrointestinale causate da stuzzicadenti sono rare, ma sono associate a un alto tasso di mortalità, dal 20% al 80%. Il sito più comune di lesione è il duodeno, seguito dal sigma e dall’ileo. Riportiamo il caso di un uomo con una storia di ascesso perianale e fistola della durata di tre anni causata da uno stuzzicadenti ingerito tre anni prima.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail