Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2012 Agosto;25(4) > Chirurgia 2012 Agosto;25(4):311-2

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2012 Agosto;25(4):311-2

lingua: Inglese

Una forma tardiva della sindrome di Guillan-Barré successiva a trauma vertebrale

Salhab M.

Leeds Teaching Hospitals, Leeds, UK


PDF  


La sindrome di Guillan-Barré (GBS) è una polineuropatia demielinizzante acuta che causa un rapido aumento dei livelli di areflessia e debolezza. In genere, le infezioni rappresentano la causa ultima nella maggior parte dei casi di GBS documentati. La GBS successiva a trauma della colonna vertebrale o a intervento neurochirurgico è rara e ne sono stati riportati solo pochi casi. La presente segnalazione di un caso interessa una rara e tardiva manifestazione di GBS in seguito a un trauma. Segnalazione di un caso: Un uomo di 63 anni di età è stato ammesso in unità di terapia post-intensiva (HDU) neurochirurgica in seguito a una collisione in motocicletta. Il paziente presentava fratture-lussazioni complesse a T6/7, come confermato dalla tomografia computerizzata. L’intervento chirurgico ha incluso la vertebrectomia e l’inserimento di una gabbia con placca. Dieci giorni dopo l’intervento chirurgico si sono manifestati nuovi sintomi neurologici con debolezza bilaterale degli arti superiori progredente verso la paralisi completa. Gli studi neurofisiologici hanno confermato la GBS. Tale caso suggerisce pertanto l’ipotesi che la GBS possa presentarsi in forma tardiva in seguito a un trauma con una finestra da 10 a 14 giorni. Pertanto, l’insorgenza tardiva della polineuropatia progressiva successiva a trauma o a chirurgia deve sempre suggerire una sottostante diagnosi di GBS.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail