Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2012 June;25(3) > Chirurgia 2012 June;25(3):179-83

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2012 June;25(3):179-83

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Un ciclo di audit prospettici con intervento di feedback attivo migliora i tassi di completamento della lista di controllo per la sicurezza chirurgica dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

Lal N., Lewington E., Nepogodiev D., Bhangu A., Pathak R.

Department of Surgery, Russells Hall Hospital, Dudley Group of Hospitals, Dudley, UK


PDF  


Obiettivo. Il completamento della lista di controllo per la sicurezza chirurgica dell’OMS è obbligatorio dal febbraio 2010 per pazienti sottoposti a interventi chirurgici in Inghilterra e Galles. Obiettivo del presente audit è stato quello di valutare se un ciclo di audit con intervento attivo migliori i tassi di completamento della lista di controllo.
Metodi. Tutti i pazienti sottoposti a interventi elettivi o d’urgenza di chirurgia generale erano eleggibili. Un audit pilota retrospettivo e trasversale di un singolo giorno è stato seguito da un audit prospettico di 5 giorni. L’intervento attivo includeva presentazioni, istruzioni a voce e consegna di opuscoli a tutto il personale della sala operatoria e agli stakeholder chiave. A ciò ha fatto seguito un re-audit dei bracci prospettico e retrospettivo.
Risultati. Vi erano rispettivamente 123 e 97 pazienti nei bracci prospettico e retrospettivo. Vi è stato un miglioramento nel numero di liste mancanti in seguito all’intervento, avvenimento più accentuato nei gruppi d’urgenza: rispettivamente il 17% e il 37% nei gruppi prospettico e retrospettivo. Aumenti nei tassi di completamento di tutte le sezioni della lista erano più elevati nei gruppi d’urgenza: rispettivamente un aumento del 23% e del 40% negli audit prospettico e retrospettivo. In tutti i casi, i tassi di completamento erano più bassi nei bracci retrospettivi rispetto ai bracci prospettici.
Conclusioni. Un ciclo di audit prospettico con intervento attivo migliora i tassi di completamento. L’audit retrospettivo trasversale sottovaluta i tassi di completamento e dovrebbe essere perciò evitato.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail