Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2012 Aprile;25(2) > Chirurgia 2012 Aprile;25(2):87-90

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2012 Aprile;25(2):87-90

lingua: Inglese

Ernioplastica con rete e interposizione omentale nel laparocele

Murat C. 1, Tevfik K. 1, Huseyin Y. 2, Ahmet T. 1, Adil K. 1

1 Selcuk University, Department of General Surgery, Meram Medical Faculty, Selcuk, Turkey;
2 Selcuk University, Department of General Surgery, Selcuklu Medical Faculty, Selcuk, Turkey


PDF  


Obiettivo. Il nostro scopo è quello di presentare un approccio alternativo, l’ernioplastica con rete e interposizione omentale, e la nostra esperienza in merito alla tecnica utilizzata.
Metodi. In seguito alla laparotomia, le adesioni sono state aperte mantenendo il sacco erniario. Dal lato del difetto erniario è stata eseguita una sutura continua con poliglattina (Vicryl, Ethicon) verso il peritoneo parietale dell’omento. La parte dell’omento da portare verso l’area del difetto può cambiare a seconda dell’ubicazione dell’ernia. Successivamente, la rete in polipropilene è stata fissata fuori l’omento usando suture a punti staccati. Nel fissaggio può essere utilizzato un applicatore automatico chiamato ‘tacker’ anziché la sutura. Se possibile, il sacco erniario protetto e i tessuti autogeni vengono trascinati sopra la rete.
Risultati. L’età media dei 33 pazienti, 8 uomini e 25 donne sottoposti a ernioplastica con rete e interposizione dell’omento nella nostra clinica, era di 55 anni. Sette pazienti sono stati sottoposti a più di un intervento. La ragione più frequente erano i sacchi erniari ombelicali. I difetti delle fasce erano tra i 6 e i 20 cm. Durante il follow-up due pazienti hanno sperimentato un’infezione e tre hanno sperimentato recidive. Le recidive sono state osservate in pazienti con suture continue della rete. Durante il trattamento successivo, le suture fasciali sono state sostituite con suture a punti staccati.
Conclusione. L’ernioplastica con rete e interposizione omentale è un metodo economico e semplice per la riparazione del laparocele. Crediamo che tale tecnica possa costituire un approccio alternativo all’applicazione di reti speciali nelle riparazioni di grandi laparoceli.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail