Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2012 Febbraio;25(1) > Chirurgia 2012 Febbraio;25(1):39-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2012 Febbraio;25(1):39-42

lingua: Inglese

Medulloblastoma cerebellare e cisti pineale che accresce le lesioni: un caso clinico

Samis Zella M. A. 1, Bertani G. 1, Caroli M. 1, Rampini P. 1, Bauer D. 2, Gaini S. M. 1

1 Neurosurgery Unit, Department of Neurological Sciences, Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena, Fondazione Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, Milan, Italy
2 Pathology Unit, Department of Medicine, Surgery and Dentistry, Azienda Ospedaliera San Paolo e Fondazione Ospedale Maggiore IRCCS, Milan, Italy


PDF  


In questa analisi riportiamo il caso della simultanea presenza di un medulloblastoma e di una cisti pineale nello stesso paziente; un caso simile non è mai stato riportato in letteratura. Ricordiamo che il medulloblastoma è un tumore maligno invasivo a localizzazione cerebellare (WHO grado IV) e rappresenta il tumore maligno più frequente nell´infanzia (pari al 16,3% di tutti i tumori pediatrici). Invece le lesioni cistiche che si sviluppano all´interno della ghiandola pineale possono avere un’origine neoplastica e non. La paziente, oggetto dello studio, è una bambina di 12 anni che si è presentata alla nostra attenzione con una storia di quattro mesi di cefalea, nausea, vomito e perdita di peso. La TC e la MR cerebrale hanno dimostrato la presenza di due lesioni: una lesione a livello del verme cerebellare a crescita all’interno del IV ventricolo, altamente suggestiva per la medulloblastoma. Una seconda lesione era presente nella regione pineale. Considerando l’età della piccola, le caratteristiche anatomiche di entrambe le lesioni e la loro localizzazione, abbiamo deciso di operarla e di rimuovere entrambe le lesioni. L’esame istopatologico ha posto la seguente diagnosi: medulloblastoma per la lesione cerebellare e cisti benigna per la lesione pineale. Dopo l’intervento la bambina è stata seguita regolarmente e sottoposta a trattamento chemio-radioterapico con un buon recupero e un successivo sviluppo nella norma. In questo articolo proponiamo anche una revisione della letteratura in merito all’incidenza e all´eziologia di entrame le lesioni e della loro simultanea presenza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail