Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2011 Dicembre;24(6) > Chirurgia 2011 Dicembre;24(6):319-22

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Chirurgia 2011 Dicembre;24(6):319-22

 CASI CLINICI

Resezione toracoscopica di un gozzo ectopico vero del mediastino con sonda ecografica endoscopica e bisturi laparoscopico

Gonfiotti A. 1, Jaus M. 1, Barale D. 1, Panconesi R. 2, Bechi P. 2, Macchiarini P. 1

1 Department of General Thoracic and Regenerative Surgery and Intrathoracic Biotransplantation , Careggi University Hospital, Florence, Italy
2 General Surgery , Careggi University Hospital, Florence, Italy

Descriviamo il caso di una donna di 69 anni con diagnosi di carcinoma papillare della tiroide associato a un gozzo ectopico vero del mediastino antero-superiore sinistro trattato con approccio chirurgico combinato cervicale e videotoracoscopico sinistro. Alla tomografia computerizzata (TC) la massa mediastinica è risultata di 3 x 2 cm e localizzata fra l’arteria polmonare sinistra e l’aorta ascendente, senza segni di invasione vascolare. La diagnosi è stata confermata con una scintigrafia tiroidea che ha confermato la presenza di tessuto eterotopico mediastinico. Il primo tempo dell’intervento chirurgico è stato condotto in videotoracoscopia sinistra a tre accessi con il paziente in decubito laterale e il tessuto tiroideo è stato individuato previo apertura della pleura mediastinica. Sono state, quindi, definite, con l’ausilio di una sonda ecografica endoscopica lineare da 7,5 MHz, le relazioni anatomiche della massa con l’aorta ascendente e l’arteria polmonare senza identificare alcuna sua vascolarizzazione direttamente proveniente dai grandi vasi, confermando, così, la fattibilità dell’intervento per via toracoscopica. Dopo un’accurata dissezione toracoscopica della lesione attorno all’aorta ascendente, condotta con l’utilizzo di un bisturi laparoscopico a radiofrequenza Ligasure, la massa è stata mobilizzata e asportata. L’intervento è stato completato con una tiroidectomia totale per via cervicotomica classica. Non vi sono state complicanze postoperatorie e la risposta dell’esame istopatologico della massa mediastinica è stata quella di gozzo tiroideo multinodulare. Quella mediastinica anteriore è una rara localizzazione di tessuto ectopico tiroideo e questa particolare sede pre-vascolare si spiega con la migrazione embriologia di cellule tiroidee a contatto con i grandi vasi, dai quali questo tipo di lesioni spesso ricevono una vascolarizzazione. Il punto cruciale di questo intervento è costituito proprio dall’individuazione di queste relazioni vascolari grazie alla sonda ecografica endoscopica così da consentire in sicurezza l’asportazione toracoscopica della massa, operazione facilitata da una dissezione resa pulita e rapida dal bisturi laparosocopico a radio-frequenze Ligasure, con vantaggio in termini di visibilità per la riduzione del fumo prodotto.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina