Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2011 Giugno;24(3) > Chirurgia 2011 Giugno;24(3):149-53

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2011 Giugno;24(3):149-53

lingua: Inglese

Malattie infettive toraciche intrattabili trattate con successo con trasposizione di flap omentale isolato per via laparoscopica

Shimizu J. 1, Kamesui T. 1, Nakada K. 1, Iwase T. 1, Arano Y. 2, Ishikawa N. 3, Ohtake H. 3

1 Department of Surgery, Hokuriku Central Hospital, Oyabe, Japan
2 Department of Surgery, KKR Hokuriku Hospital, Kanazawa, Japan
3 Department of Thoracic and Cardiovascular Surgery, Kanazawa University Hospital, Kanazawa, Japan


PDF  


Le malattie infettive toraciche intrattabili sono talvolta trattate con il flap omentale. La procedura di isolamento di un flap omentale attraverso un’ampia laparotomia è molto invasiva in questi pazienti, tuttavia, poichè quasi tutti I pazienti con malattie infettive toraciche intrattabili sono malnutriti. In questo articolo, gli Autori riportano una tecnica mini-invasiva endoscopica di isolamento di flap omentale per il trattamento di questa patologia . Il Caso 1 è relativo ad un uomo di 83 anni che era stato sottoposto 4 mesi prima a toracostomia “open-window” per il controllo di un empiema cronico sinistro. Il paziente era stato sottoposto alla chiusura della cavità dell’empiema tramite l’impianto di un flap omentale peduncolizzato, isolato per via laparoscopica utilizzando 4 trocar, e trasposto nella cavità toracica attraverso un’apertura del diaframma. Quindi, è stata effettuata una toracoplastica sinistra per chiudere la cavità empiema tosa residua. Il paziente non ha riportato successive recidive dell’empiema. Il caso 2 riguarda un uomo di 68 anni, che si era recato presso il nostro ospedale per un ascesso gigante del lobo superiore del polmone destro. È stato effettuato un drenaggio percutaneo dell’ascesso polmonare, con evacuazione di 100 ml di materiale purulento maleodorante. Successivamente, in seguito alla difficoltà di controllo dell’ascesso con il semplice drenaggio, il paziente è stato sottoposto a cavernostomia. Infine, la cavità ascessuale è stata riempita con un flap omentale libero isolato per via laparoscopica, con anastomosi micro-vascolare con l’arteria e vena ascellari destre. L’ascesso polmonare intrattabile è stato pertanto curato con successo. L’isolamento laparoscopico dell’omento è una procedura sicura ed efficace nel trattamento delle infezioni toraciche intrattabili con fistola bronchiale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail