Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2011 Aprile;24(2) > Chirurgia 2011 Aprile;24(2):81-3

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2011 Aprile;24(2):81-3

lingua: Inglese

Correzione extra-anatomica in una forma complessa di coartazione aortica

Dell’Amore A., Alberini A., Noera G.

Department of Cardiovascular Surgery, Villa Maria Cecilia Hospital, Cotignola, Lugo, Ravenna, Italy


PDF  


La correzione chirurgica delle forme complesse di coartazione aortica negli adulti può essere molto difficoltosa. In letteratura la strategia chirurgica migliore in questi casi è ancora oggetto di dibattito. La riparazione anatomica generalmente richiede un ampio e difficoltoso isolamento dell’aorta toracica associato all’utilizzo della circolazione extracorporea. Quando è presente anche l’ipoplasia dell’arco aortico a volte è necessario l’arresto ipotermico con i rischi ad esso connessi. Noi riportiamo un caso di un paziente adulto con coartazione dell’aorta associata ad una ipoplasia dell’arco aortico che è stato trattato con successo tramite un by-pass extra-anatomico tra l’arteria succlavia e l’aorta toracica discendente. L’approccio da noi utilizzato si è rivelato semplice e riproducibile, non ha richiesto una estesa dissezione dell’aorta ed ha evitato l’utilizzo del by-pass cardiopolmonare e dell’arresto di circolo ipotermico. Questo approccio ha minimizzato i rischi chirurgici perioperatori senza compromettere il risultato della correzione .

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail