Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2010 Dicembre;23(6) > Chirurgia 2010 Dicembre;23(6):271-3

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0394-9508

Online ISSN 1827-1782

 

Chirurgia 2010 Dicembre;23(6):271-3

 CASI CLINICI

Aneurisma multiplo del bypass axillo-carotideo: descrizione di un caso clinico e rassegna della letteratura

Thakur B. 1, Mallawaarachchi C. 1, Sadri A. 1, Perera J. R. 1, Das S. 1,2,3

1 Department of Vascular Surgery, The Hillingdon Hospital, Hillingdon, London
2 Imperial College School of Medicine, Charing Cross Hospital, Hammersmith, London
3 Department of Bioengineering, Brunel University Hillingdon, London

Il bypass della vena safena (saphenous vein, SV) è una tecnica comunemente usata negli interventi chirurgici di bypass cardiovascolare. L’aneurisma di una vena arterializzata autologa trapiantata è una complicazione rara. La maggioranza degli eventi riportati riguarda i bypass dell’arteria coronarica (coronary artery bypass graft, CABG) e gli interventi chirurgici a livello dell’arteria infra-inguinale. Fin’ora, gli aneurismi dei tratti venosi trapiantati riportati in letteratura sono avvenuti singolarmente e in isolamento. Riportiamo qui il primo caso di aneurisma fusiforme multiplo della vena safena trapiantata sull’arteria axillo-carotide trattato con la ripetizione del bypass chirurgico.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina