Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2010 April;23(2) > Chirurgia 2010 April;23(2):41-3

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2010 April;23(2):41-3

lingua: Inglese

Canino mandibolare con due radici: caso clinico di un evento raro

Martos J. 1, Machado Silveira L. F. 1, Feres Damian M. 1, Cardozo Madruga F. 1, Martins Kaiser K. 2

1 Professor, Department of Clinics, School of Dentistry, Federal University of Pelotas, Pelotas, Brazil
2 School of Dentistry, Federal University of Pelotas, Pelotas, Brazil


PDF  


I canini mandibolari solitamente presentano un solo canale radicolare, ma possono anche avere due canali radicolari, e più raramente, due radici. L’obiettivo di questo articolo è di presentare il caso di un paziente con un canino mandibolare con due radici. La diagnosi radiologica ci ha permesso di sospettare la presenza di una seconda radice nel canino mandibolare a causa della presenza di un duplice legamento periodontale e lamina dura in posizione linguale. La radiografia periapicale del canino mandibolare destro ha rivelato la presenza di una seconda radice, localizzata in posizione linguale. I canali sono stati sondati con K-files con preparazione “crown-down” sotto irrigazione con ipoclorito di sodio all’1%. I due canali radicolari sono stati puliti, modellati e otturati con tecnica di condensazione laterale. Il dente è stato ricostruito con cemento vetroionomerico e una successiva radiografia di controllo aveva dimostrato una soddisfacente risoluzione del caso clinico. La capacità di identificare possibili varianti anatomiche, come la presenza di radici aggiuntive, aumenta significativamente il tasso di successo del trattamento endodontico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail