Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2009 December;22(6) > Chirurgia 2009 December;22(6):259-61

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2009 December;22(6):259-61

lingua: Inglese

Rivascolarizzazione miocardica complicata da rottura di milza intraoperatoria in un paziente affetto da policitemia vera

Velicki L., Susak S., Mihajlovic B., Gluhovic A

1 Clinic for Cardiovascular Surgery, Institute for Cardiovascular Diseases of Vojvodina, Novi Sad, Serbia
2 Clinic for Abdominal, Endocrine and Transplantation Surgery, Institute for Surgery, Clinical Center of Vojvodina, Novi Sad, Serbia


PDF  


Alcuni fattori e condizioni perioperatori possono causare complicanze gastrointestinali in pazienti cardiopatici. La policitemia vera, rara patologia ematologica, è spesso caratterizzata dalla presenza di una milza di dimensioni aumentate, fragile e facilmente sanguinante. Gli Autori descrivono il caso di una rivascolarizzazione miocardica effettuata in regime di elezione complicata da rottura di milza spontanea in un paziente affetto da policitemia vera e nota splenomegalia. Durante l’intervento cardiochirurgico “on-pump”, è comparso un quadro di instabilità emodinamica. Dopo aver escluso cause cardiache, è stato sospettato un sanguinamento maggiore intraddominale, successivamente confermato da una laparotomia esplorativa. Durante lo stesso intervento, è stata effettuata la splenectomia, con riottenimento della stabilità del quadro emodinamico. Questo caso suggerisce il fatto che, sebbene rara, la rottura di milza deve essere presa in considerazione nella diagnosi differenziale dell’instabilità emodinamica ad insorgenza improvvisa soprattutto nei casi in cui vi siano condizioni pre-esistenti come la policitemia associata a splenomegalia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail