Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2008 Dicembre;21(6) > Chirurgia 2008 Dicembre;21(6):343-5

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2008 Dicembre;21(6):343-5

lingua: Inglese

Re-sostituzione di valvola aortica in condizioni di circolazione bifemorale extracorporea e rianimazione cardiopolmonare in seguito a trombosi acuta di valvola protesica

Coskun K. O. 1, Coskun S. T. 1, Popov A. F. 2, Körfer R. 1

1 Department of Thoracic and Cardiovascular Surgery Heart and Diabetes Center North Rhine Westphalia/University Hospital of Bochum, Bad Oeynhausen, Germany
2 Department of Thoracic and Cardiovascular Surgery University of Göttingen, Germany


PDF  ESTRATTI


Nonostante le innovazioni e i miglioramenti apportati nelle tecniche chirurgiche e nei materiali che costituiscono le valvole, l’ostruzione valvolare protesica rimane una causa importante di mortalità e morbilità, essendo pure una delle principali cause di re-intervento dopo sostituzione di valvola con protesi. L’inadeguata scoagulazione è responsabile della trombosi valvolare protesica (PVT). Gli Autori riportano il caso di un paziente con PVT, che ha richiesto un re-intervento. L’incisione sternale, un nuovo accesso al torace e l’espianto della precedente protesi rendono i re-interventi molto complessi a causa di aderenze, possibili sanguinamenti, con un esito che dipende dalla condizione anatomica dell’annulus.

inizio pagina