Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2008 October;21(5) > Chirurgia 2008 October;21(5):277-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2008 October;21(5):277-9

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Pseudoaneurisma tibiale senza un'evidente storia di trauma

Shindo S., Katsu M., Kaga S., Inoue H., Ogata K., Matsumoto M.

Second Department of Surgery, Faculty of Medicine University of Yamanashi, Yamanashi, Japan


PDF  


Lo pseudoaneurisma raramente si presenta in associazione a traumi quali le fratture ossee. In questo articolo, gli autori riportano il caso di uno “pseudoaneurima spontaneo” a livello del polpaccio senza un'evidente storia di trauma. Una donna di 74 anni di età aveva notato la presenza di una massa anomala nella fossa poplitea. All'esame obiettivo si rivelò essere un voluminoso pseudoaneurisma originante dall'arteria tibiale posteriore. L'aneurisma venne trattato chirurgicamente con la tecnica dell'occlusione con tourniquet. I dati intraoperatori e patologici concordarono con la diagnosi di pseudoaneurisma. Comunque, l'anamnesi non aveva evidenziato un'evidente storia di trauma, tranne che per il fatto che la paziente riferì di non essere riuscita per diverse volte a salire le scale. Una forte torsione di una piccola arteria a causa di una contrazione muscolare può causare la formazione di uno pseudoaneurisma senza una vera storia di trauma. In questo articolo, gli autori discutono l'eziologia e il trattamento del caso con tecniche vascolari.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail