Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2008 Agosto;21(4) > Chirurgia 2008 Agosto;21(4):189-93

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0394-9508

Online ISSN 1827-1782

 

Chirurgia 2008 Agosto;21(4):189-93

 ARTICOLI ORIGINALI

Impatto della fibrosi ventricolare sinistra pre-operatoria sul decorso a medio termine e brain natriuretic peptide dopo sostituzione della valvola aortica

Sakamoto Y. 1, Hashimoto K. 1, Okuyama H. 1, Ishii S. 1, Taguchi S. 1, Naganuma H. 1, Kagawa H. 1, Morita K. 1, Kanazawa T. 2

1 Department of Cardiovascular Surgery Jikei University School of Medicine, Tokyo, Japan
2 Kuroda hospital, Department of Internal Medicine Tokyo, Japan

Obiettivo. L’obiettivo di questo studio è stato di valutare l’impatto della fibrosi ventricolare sinistra pre-operatoria sul decorso a medio termine dopo sostituzione della valvola aortica (aortic valve replacement: AVR) e di chiarire quale livello di ipertrofia ventricolare sinistra possa predire la reversibilità post-operatoria dal rimodellamento pre-operatorio del ventricolo sinistro. Abbiamo anche studiato la correlazione tra le concentrazioni di brain natriuretic peptide (BNP) dopo AVR e la percentuale di fibrosi pre-operatoria.
Metodi. Sono stati arruolati 16 pazienti che sono stati sottoposti ad AVR singola e a biopsia del ventricolo sinistro per via endomiocardica durante l’intervento chirurgico. Il follow-up medio è stato di 7,4±0,6 anni. In tutti i pazienti sono state eseguite ecocardiografie ripetute sia nel periodo pre-operatorio che in quello post-operatorio. In questo follow-up il giorno dell’ultima ecocardiografia è stato misurato in 10 pazienti il BNP.
Risultati. La percentuale pre-operatoria di fibrosi ventricolare sinistra era pari al 26,0±9,2%. L’indice della massa ventricolare sinistra (left ventricular mass index: LVMI) è diminuito significativamente da 201±92 a 143±99 g/m2, con un ritorno alla normalità dopo l’intervento in 9 su 16 pazienti. Questi 9 pazienti avevano un LVMI pre-operatorio minore di 200 g/m2. È stata evidenziata una differenza significativa per quanto riguarda il grado di fibrosi pre-operatoria ventricolare sinistra tra i pazienti con normalizzazione del LVMI dopo l’intervento e quelli che non l’hanno ottenuta (22,6±7,0 % versus 40,4±10,3 %, p=0,0456). Anche la concentrazione del BNP a distanza di 7,4 ± 0,6 anni dall’intervento ha dimostrato una buona correlazione con la fibrosi pre-operatoria ventricolare sinistra.
Conclusioni. Un LVMI pre-operatorio inferiore a 200 g/m2 può essere considerato un predittore affidabile di rimodellamento ventricolare sinistro reversibile dopo sostituzione valvolare. I pazienti con grave pre-operatoria ventricolare sinistra hanno evidenziato un valore post-operatorio maggiore di BNP, persino dopo AVR ed hanno avuto bisogno di maggior tempo per recuperare le anormalità strutturali del ventricolo sinistro.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina