Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2007 December;20(6) > Chirurgia 2007 December;20(6):285-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2007 December;20(6):285-8

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Effetti della rivascolarizzazione coronarica off-pump e on-pump nella grave disfunzione ventricolare sinistra

Özsöyler I. 1, Lafci B. 1, Emrecan B. 1, Tulukoglu E. 1, Kestell M. 1, Yilik L. 1, Yakut N. 2, Gürbüz A. 1

1 Department of Cardiovascular Surgery Atatürk Training and Research Hospital, Izmir, Turkey
2 Department of Cardiovascular Surgery Gazi Hospital, Izmir, Turkey


PDF  


Obiettivo. Il deficit ventricolare sinistro influenza la mortalità a breve termine dell’intervento chirurgico per bypass aorto-coronarico. Ma in questi pazienti, le funzioni del ventricolo sinistro migliorano dopo l’intervento. Abbiamo studiato i decorsi post-operatori precoci dei pazienti con disfunzione ventricolare sinistra trattati con tecnica on-pump e off-pump.
Pazienti e metodi. Abbiamo analizzato prospetticamente i dati relativi a 137 pazienti con frazione di eiezione ventricolare sinistra inferiore al 30%. Settantanove di essi sono stati sottoposti a bypass aorto-coronarico con tecnica off-pump, 58 con tecnica convenzionale on-pump.
Risultati. L’età media dei soggetti appartenenti al gruppo trattato con tecnica off-pump era di 65,77 ± 9,83 anni, mentre per quelli appartenenti al gruppo trattato con tecnica on-pump era di 61,31 ± 9,74 anni (p = 0,009). Nei due gruppi le caratteristiche pre-operatorie erano simili. La frazione di eiezione media pre-operatoria del gruppo off-pump era di 25,08 ± 4,20 %. La frazione di eiezione media del gruppo on-pump era di 26,53 ± 3,26 %. Nel periodo post-operatorio 6 pazienti sono deceduti precocemente, 4 (6,8%) appartenevano al gruppo on-pump e 2 (2,5%) al gruppo off-pump. Il numero medio di anastomosi distali è stato di 1,91 ± 0,89 nel gruppo off-pump e di 2,55 ± 0,95 nel gruppo on-pump (p < 0,001). A e medi di distanza dalla dimissione, la valutazione ecocardiografica post-operatoria dei pazienti appartenenti al gruppo off-pump ha evidenziato un aumento significativo della frazione di eiezione, che è passata da 25,08 ± 4,20 % a 31,49 ± 4,93 %, mentre per quelli del gruppo on-pump è passata da 25,53 ± 3,26 % a 33,13 ± 3,31 % (p < 0,001). Nei due gruppi i tassi di mortalità precoce sono stati simili. Nel gruppo on-pump la necessità di emotrasfusioni, la durata del supporto ventilatorio e la lunghezza del decorso post-operatorio sono state significativamente maggiori.
Conclusioni. In entrambi i gruppi (on-pump e off-pump) sono aumentati i tassi post-operatori relativi alla frazione di eiezione ventricolare sinistra.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail