Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2007 October;20(5) > Chirurgia 2007 October;20(5):253-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2007 October;20(5):253-5

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Rimozione per via laparoscopica di un fitobezoario gastrico. Descrizione di un caso clinico

Navarra G. 1, Cogliandolo A. 1, Rinaldi F. 1, Familiari L. 2, Bartolotta G. 1

1 Division of Surgical Methodology Policlinico G. Martino University of Messina, Messina, Italy 2 Division of Digestive Endoscopy Policlinico G. Martino University of Messina Messina, Italy


PDF  


I bezoari possono solitamente essere gestiti con la dissoluzione enzimatica, la rimozione per via endoscopica o con una combinazione di entrambe, a meno di masse così voluminose da richiedere la rimozione chirurgica. Sono molto pochi gli articoli pubblicati sinora sull’approccio operatorio laparoscopico per la rimozione di tali corpi estranei dallo stomaco. Gli Autori descrivono il caso di un paziente di sesso maschile di 57 anni di età affetto da ulcera gastrica e portatore di un fitobezoario gastrico probabilmente dovuto all’utilizzo a lungo termine di antagonisti H2 e a una dieta particolare. Il fitobezoario è stato facilmente visualizzato con un laparoscopio a 30° e rimosso dallo stomaco utilizzando un endobag che ha consentito di frammentare il bezoario e di asportarne i frammenti. Gli Autori concludono che la rimozione per via laparoscopica dei bezoari gastrici sia sicura ed efficace e che consente un pronto recupero.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail