Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2007 Ottobre;20(5) > Chirurgia 2007 Ottobre;20(5):249-52

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2007 Ottobre;20(5):249-52

lingua: Inglese

Emorragia mediastinica occulta determinante la formazione di uno pseudoaneurisma dopo mediastinoscopia diagnostica

Apostolakis E., Panagopoulos N., Koletsis E., Dougenis D.

Department of Cardiothoracic Surgery Patras University School of Medicine, Patras, Greece


PDF  


La mediastinoscopia è un metodo sicuro per la stadiazione e la diagnosi del cancro polmonare e le malattie mediastiniche. L’emorragia postoperatoria causata da lesione dell’arco aortico o dei suoi rami, dell’arteria polmonare e/o della vena cava superiore è una complicanza molto rara ma pericolosa per la vita. In questa occasione, riportiamo il primo caso in letteratura di uno pseudoaneurisma post-mediasinoscopia in seguito a lesione traumatica dell’arco aortico.
Un paziente di sesso maschile di 67 anni era stato ricoverato presso il nostro dipartimento per essere sottoposto a una mediastinoscopia di routine e alla biopsia di voluminosi linfonodi localizzati nell’area paratracheale destra. L’esame istologico delle biopsie aveva rivelato un timolipoma. La radiografia del torace effettuata di routine nell’immediato postoperatorio effettuata era sovrapponibile a quella preoperatoria. Il paziente era stato dimesso in seconda giornata postoperatoria in buone condizioni generali. Due settimane dopo il paziente era stato ricoverato nuovamente per tosse persistente, pallore e tachicardia. La radiografia del torace aveva evidenziato un allargamento del mediastino anterosuperiore e un versamento pleurico a destra. La TC del torace aveva mostrato uno pseudoaneurisma di 10 cm di diametro ben organizzato, attorno all’aorta ascendente e all’arco aortico. Il paziente era stato transferito urgentemente in sala operatoria. Era stata effettuata una sternotomia mediana con un bypass parziale tramite incannulamento artero-venoso femoroatriale in condizioni di normotermia. Il trombo organizzato dello pseudoaneurisma era stato evacuato e il sito del difettodella parete aortica individuato e suturato. Il paziente era stato estubato dopo 6 ore e dimesso cinque giorni dopo senza complicanze.
Lo pseudoaneurisma post-mediastinotomia è una condizione molto rara causata da una lesione traumatica di un vaso arterioso del mediatino. Si sviluppa gradualmente (in alcuni giorni) e in modo insidioso dopo l’intervento chirurgico. I sintomi sono determinati dalla compressione e deviazione degli organi mediastinici e la diagnosi si basa sulla TC del torace. Rispetto ad un sanguinamento postoperatorio, che usualmente non richiede un bypass cardiopolmonare, il trattamento in sicurezza di uno pseudoaneurisma richiede un intervento chirurgico in emergenza con bypass cardiopolmonare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail