Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2007 Febbraio;20(1) > Chirurgia 2007 Febbraio;20(1):1-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2007 Febbraio;20(1):1-7

lingua: Inglese

Algoritmo di diagnosi precoce e trattamento nella recidiva del tumore a cellule giganti tenosinoviale della mano

Monacelli G.1, 2, Rizzo M. I. 2, Spagnoli A. M. 2, Pardi M. 2, Valesini L. 2, Perotti S. 3, Rojas M. 3, Irace S. 2, Gualdi G. 3

1 Neuromed – IRCCS – Pozzilli (Isernia)
2 S.S. Chirurgia Plastica Ricostruttiva d’Urgenza Azienda Policlinico Umberto I° DEA Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Roma
3 S.S. Radiologia - Azienda Policlinico Umberto I° DEA Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Roma


PDF  


Dopo uno studio retrospettivo su 51 casi di tumore tenosinoviale a cellule giganti (TGCT) trattato con exeresi radicale durante un periodo di 51 mesi, abbiamo iniziato un follow-up scrupoloso in 42 pazienti. Essi sono stati sottoposti a controlli postoperatori regolari per valutare i risultati chirurgici e per fare la diagnosi precoce di una possibile recidiva di malattia.
L’escissione radicale è l’unico modo per ottenere una completa guarigione dalla malattia.
La diagnosi precoce di recidiva è possibile con un accurato esame clinico, supportato da controllo ecografico e/o di risonanza magnetica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail