Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2006 Dicembre;19(6) > Chirurgia 2006 Dicembre;19(6):421-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2006 Dicembre;19(6):421-5

lingua: Inglese

Trattamento endovascolare di falsi aneurismi aortici ed iliaci

Szmidt J. 1, Galazka Z. 1, Rowinski O. 2, Nazarewski S. 1, Grochowiecki T. 1, Pacho R. 2, Wojtaszek M. 1, Jakimowicz T. 1, Kanski A. 3, Pietrasik K. 1, Nawrot I. 1

1 Department of General, Vascular and Transplant Surgery Medical University of Warsaw, Poland
2 2nd Department of Radiology Medical University of Warsaw, Poland
3 2nd Department of Anaesthesia and Intensive Therapy Medical University of Warsaw, Poland


PDF  


Obiettivo. Con il progresso delle indagini diagnostiche, abbiamo osservato un’aumentata incidenza di falsi aneurismi dell’aorta addominale (FAA) e delle arterie iliaca (FIA). La cateterizzaizone dei vasi maggiori può giocare un ruolo importante nella formazione dei FAA. La chirurgia tradizionale presenta difficoltà tecniche, con tassi significativi di morbilità e mortalità. Questo studio è stato condotto con l’obiettivo di determinare i risultati a lungo termine delle tecniche endovascolari nell’esclusione degli aneurismi falsi aortici e iliaci.
Metodi. In undici su 309 (3.6%) pazienti sottoposti a riparazione endovascolare di AAA è stato diagnosticato preoperatoriamente un falso aneurisma, in 9 casi un FAA e in 2 un FIA. Tre pazienti erano stati sottoposti precedentemente a chirurgia ricostruttiva aortica. Tutti i pazienti erano di sesso maschile con un’età media di 67.1 anni (range 54-75 anni). Al momento della diagnosi i diametri medi erano di 42.4 ± 4.4 mm (range 34-49) per FAAA e 60 e 120 mm per i due FIA.
Risultati. La riparazione dello pseudoaneurisma è stata effettuata in 6 pazienti con uno stent biforcato o unilaterale e in 3 pazienti usando uno stent dritto. I due pazienti con falsi aneurismi iliaci sono stati sottoposti a riparazione con stent dell’arteria iliaca. Il posizionamento dell’endoprotesi è avvenuto con successo in tutti i pazienti senza perdite endovascolari all’angiografia digitale intraperatoria con sottrazione d’immagine o alla prima TC postoperatoria. Non si sono verificate morti e complicanze postoperatorie gravi.
Conclusioni. Questi risultati dimostrano la sicurezza, fattibilità e vitalità dell’esclusione endovascolare per il trattamento delle lesioni iatrogeniche dell’aorta addominale in pazienti sottoposti a precedente chirurgia aortica o affetti da significative comorbidità.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail