Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2006 Giugno;19(3) > Chirurgia 2006 Giugno;19(3):183-7

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Chirurgia 2006 Giugno;19(3):183-7

 ARTICOLI ORIGINALI

Valutazione di materiali biocompatibili durante riparazione di difetti della parete addominale. Risultati a lungo termine, a 3 e 6 mesi

Piccagliani L. 1, Ferrone R. 1, Costa E. 2, Barbolini G. 2, Lolli V. 3, Strozzi A. 1, Agnoletto M. 1, Monari G. 4

1 Department of Surgery University of Modena and Reggio Emilia
2 Department of Morphologic Sciences and Legal Medicine Unit of Anatomy and Phatological Histology University of Modena and Reggio Emilia
3 Medical Veterinary of University of Modena e Reggio Emilia
4 Department of Mechanical Engineering and Civil University of Modena e Reggio Emilia

Questa ricerca, sperimentale, mira a mettere a confronto la sutura diretta con due tipi di protesi per la riparazione del difetto addominale: rete di Polipropilene (Marlex) e foglio di Politetrafluoretilene (Gore-Tex), valutando sia l’aspetto meccanico, mediante prove tensiometriche, sia l’aspetto della biocompatibilità, mediante esame istologico. Una prima fase della ricerca è stata già conclusa ottenendo dei risultati a breve termine a 10, 20 e 30 giorni dall’impianto delle rispettive protesi. Si è riscontrato che dal punto di vista meccanico la maggiore tenuta è data dalla chiusura per prima intenzione. Tra le protesi i migliori risultati gli ha forniti il Marlex, rispetto al Gore-Tex. Per converso nell’ambito della biocompatibilità i risultati migliori si sono evidenziati per il Gore-Tex. Questa seconda esperienza è stata condotta con gli stessi criteri della precedente ricerca, con la differenza che i materiali sono stati valutati a lungo termine, vale a dire a distanza di tre e sei mesi dall’impianto. I risultati di quest’ultima esperienza sono del tutto sovrapponibili a quelli della precedente ricerca; per cui possiamo concludere che anche a distanza di tempo il Marlex offre maggiori garanzie di tenuta rispetto al Gore-Tex, anche se questo offre maggiori garanzie di biotollerabilità

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina