Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2006 Aprile;19(2) > Chirurgia 2006 Aprile;19(2):135-9

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Chirurgia 2006 Aprile;19(2):135-9

 ARTICOLI ORIGINALI

Valore predittivo della prima valutazione duplex-scan nel follow-up dei bypass venosi inguinali

Vega de Céniga M. 1, Sánchez Hervás L. 2, Javier Serrano F. 2, Bañón RN M. 2, Rial R. 2, Reina T. 2

1 Department of Angiology and Vascular Surgery Hospital de Galdakao, Bizkaia, Spain
2 Department of Angiology and Vascular Surgery Hospital Clínico San Carlos, Madrid, Spain

Obiettivo. Il nostro obbiettivo è stato la valutazione del valore predittivo della prima valutazione duplex scan (1DS) eseguita nel follow up dei by-pass venosi per quanto riguarda l’incidenza dell’occlusione tardiva o nel malfunzionamento.
Metodi. Registro prospettico clinico e protocollo standardizzato della valutazione duplex scan dei graft venosi (1998-2001). Sede: valutazione intraospedaliera dei pazienti vasculopatici con by-pass inguinali. Sono stati analizzati 110 by-pass con un follow-up di 23,3±13,4 mesi. Criteri diagnostici: normale (N) PSV (cm/s) <= 150, PSV ratio <= 1,5, n = 60 (54,6%); stenosi di lieve entità (LG) PSV 151-300, PSV ratio 1,6-3,5, n = 36 (32,7%); stenosi severa (S) PSV > 300, PSV ratio > 3,5, n = 13 (11,8%). Un by-pass (0,9%) è stato trovato occluso al primo controllo. Analisi statistica: tabelle di sopravvivenza, Kaplan-Meier, log-rank; test T; curve ROC.
Risultati. Durante il follow-up si sono verificati 21 eventi (occlusioni o malfunzionamenti) nel gruppo N, 18 nel gruppo LG, 13 nel gruppo S. La sensibilità è stata 46,2%, la specificità 68,4%, il valore predittivo positivo 50%, il valore predittivo negativo65%. I by-pass del gruppo LG hanno evidenziato una percentuale di pervietà (p1) più bassa rispetto a quelli del gruppo N (RR = 2; 95% CI 1,04- 3,83; p = 0,037). Anche il diametro distale del graft < 3 mm e la localizzazione della lesione nella anastomosi distale sono state associate ad una più bassa p1 nel gruppo LG (p = 0,035, 0,036).
Conclusioni. La determinazione di un basso grado di stenosi mediante 1DS è stato associata ad una significativa aumentata incidenza di occlusioni o malfunzionamenti. By-pass venosi di piccole dimensioni e lesioni a livello delle anastomosi distali peggiorano la prognosi. In ogni caso il valore predittivo di 1DS è basso ed è necessaria una attenta valutazione di tutti i grafts venosi almeno nel primo anno per la possibilità di severe stenosi tardive.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina