Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2005 October;18(5) > Chirurgia 2005 October;18(5):287-90

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2005 October;18(5):287-90

lingua: Inglese

Clinical evaluation of the aortic connector for proximal anastomoses in coronary bypass surgery

Setina M., Mokracek A., Bonilla L. F.


PDF  


Obiettivo. Recentemente sono stati sviluppati nuovi strumenti meccanici per le anastomosi, sia prossimali che distali. Descriviamo la nostra esperienza con la prima generazione del St. Jude Medical SymmetryTM Aortic Connector System per l'innesto venoso prossimale nell'anastomosi aortica.
Metodi. Dal Giugno 2001 al Settembre 2002, 258 pazienti sono stati sottoposti a bypass aorto-coronarico con l'utilizzo di 365 connettori. Un bypass aorto-coronarico isolato è stato eseguito in 217 pazienti. In questo gruppo la circolazione extracorporea (CEC) è stata utilizzata in 172 pazienti. La tecnica a cuore battente è stata usata in 45 pazienti. Abbiamo studiato separatamente il gruppo nel quale è stata utilizzata la CEC e quello in cui non è stata utilizzata. Per confrontare i risultati abbiamo paragonato il gruppo di pazienti nei quali sono stati utilizzati i connettori con quello operato utilizzando la tecnica di sutura convenzionale.
Risultati. Abbiamo paragonato le variabili intra-operatorie e il tasso di complicanze post-operatorie del gruppo nel quale erano stati utilizzati i connettori e di quello con suture convenzionali. L'unica differenza che ha raggiunto una significatività statistica a favore del gruppo con connettori è stata la durata della CEC (48,2 ( 22,6 minuti versus 56,6 ( 14,5, p < 0,001) e il tempo di clampaggio (26,3 ( 12,5 minuti versus 29,0 ( 8,9, p < 0,03). Non è emersa alcuna significatività statistica per tutte le restanti variabili. Abbiamo avuto 14 complicanze tecniche. Nessuna di queste ha avuto conseguenze sfavorevoli per i pazienti.
Conclusioni. Il sistema connettore aortico minimizza la manipolazione dell'aorta, abbrevia il tempo della CEC e consente la creazione di anastomosi uniformi e geometricamente perfette.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail