Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2005 Aprile;18(2) > Chirurgia 2005 Aprile;18(2):77-80

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0394-9508

Online ISSN 1827-1782

 

Chirurgia 2005 Aprile;18(2):77-80

 CASI CLINICI

Occlusione intestinale in pazienti sottoposti a terapia radiante per cancro colorettale

Cavallaro A., Di Mauro D., Caputo G., Lauretta A., Cavallaro V.

Il trattamento radioterapico delle patologie maligne del colon distale, retto e degli organi pelvici, causa sovente un danno funzionale (incremento della permeabilità, decremento del transito intestinale) e/o un danno organico (ipertrofia dei villi e delle cripte, fibrosi, adesioni, erosioni, e perforazioni) nei tratti di intestino compresi nel campo irradiato. I sintomi precoci sono conseguenti ad una radiomucosite associata a decremento ponderale, vomito e diarrea. Sintomi tardivi sono l'emorragia, l'endotossiemia, il dismicrobismo intestinale, ulcere, occlusione intestinale, ed occasionalmente coliti ischemiche, fistole, e peritoniti. Gli autori riportano due casi di chirurgia resettiva per occlusione intestinale da fibrosi ed aderenze del piccolo intestino in sede pelvica in pazienti precedentemente trattati con chirurgia radicale, e trattamento chemio e radioterapico per cancro colorettale.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina