Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2004 June;17(3) > Chirurgia 2004 June;17(3):103-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2004 June;17(3):103-6

lingua: Italiano

Su un caso di rottura di aneurisma dell'arteria iliaca interna (IIA). Diagnosi e trattamento

Coli P.


PDF  


Abbiamo osservato il caso di un paziente con aneurisma rotto dell'arteria iliaca interna (AII). Gli aneurismi dell'AII sono molto rari. Gli aneurismi dell'AII generalmente sono associati ad aneurismi dell'aorta addominale (AAA) o possono far seguito a sostituzione vascolare per AAA. Interessano generalmente soggetti di sesso maschile in età avanzata. Il caso a noi presentatosi si riferiva a un paziente di giovane età con aneurisma isolato rotto dell'AII destra simulante un quadro di ernia inguinale strozzata. Il paziente è stato sottoposto a intervento chirurgico con legatura prossimale e distale dell'arteria e aneurismectomia. La diagnosi non è sempre facile, sia per la rarità della patologia che per la non specificità della sintomatologia. Si avvale di metodiche diagnostiche quali l'ecografia e la TAC dell'addome. Gli aneurismi dell'AII sono gravati da alta morbilità e mortalità e ciò è da mettere in relazione all'evoluzione inevitabile verso la rottura se non vengono trattati.
Non vi è stretta relazione tra diametro dell'aneurisma e rischio di rottura essendo stati riscontrati casi di rottura di aneurismi dell'AII di diametro piccolo. L'approccio terapeutico classico si avvale del trattamento chirurgico e questo può variare dalla semplice legatura dell'AII, alla legatura prossimale e distale della stessa e aneurismectomia. Ultimamente sono stati proposti nuovi approcci terapeutici che vanno dall'embolizzazione con alcune sostanze quali il cianoacrilato, all'utilizzo di stent vascolari. Naturalmente la scelta del trattamento varierà a seconda delle condizioni cliniche del paziente, del diametro dell'aneurisma e di altri parametri che di volta in volta saranno valutati dall'équipe medica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail