Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2004 February;17(1) > Chirurgia 2004 February;17(1):31-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2004 February;17(1):31-4

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Su di un caso di tumore stromale gastrointestinale sottocardiale, infiltrante l’esofago e insorto su fundoplicatio secondo Nissen dopo 18 anni

Cecere C., Cicalese M., Maietta P., Galzerano S., De Rosa P.


PDF  


Una paziente di 62 anni, era stata operata 18 anni prima per ernia iatale (Nissen). A seguito di una moderata dispnea e di melena, che si era già manifestata 10 mesi prima, ma che era stata sottovalutata dalla paziente, decide di ricoverarsi. La TC spirale del torace e dell'addome mette in evidenza un processo espansivo solido, del diametro di 7 cm, esteso dalla parete posteriore del fondo gastrico al tratto retrocardiaco dell'esofago toracico. L'esofagogastrografia mostra un rallentato transito del bario con dislocazione dell'esofago, nel suo III inferiore, e un disegno mucoso irregolare del fondo gastrico. La RMN del torace e dell'addome mostra, a livello del III inferiore dell'esofago e del fondo gastrico, una formazione ovoidale, adesa all'aorta discendente e al cuore. All'esofagogastroscopia si rileva, in sede sottocardiale e posteriore, un tumore ulcerato, che infiltra il giunto esofagogastrico verso l'alto per 3 cm, la cui biopsia risulta essere un sarcoma. Lo staging preoperatorio esclude la presenza di metastasi a distanza. Confermata l'operabilità con la videotoracoscopia sinistra, mediante una toraco-freno-laparotomia dallo stesso lato, si esegue l'intervento chirurgico radicale di gastrectomia totale ed esofagectomia del III inferiore con anastomosi esofagodigiunale mediante ansa esclusa alla Roux. L'esame istologico permette di identificare un sarcoma da basso grado di malignità. A distanza di 1 anno dall'intervento la paziente gode di buona salute senza evidenza di metastasi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail