Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2003 October-December;16(5-6) > Chirurgia 2003 October-December;16(5-6):173-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2003 October-December;16(5-6):173-8

lingua: Inglese

Cancer of the thyroid in patients over the age of fifty. Surgical and prognostic aspect

Falvo L., Berni A., Catania A., D'Andrea V., De Stefano M., De Antoni E.


PDF  


Obiettivo. Il cancro della tiroide nel paziente anziano si caratterizza per la maggiore estensione locale e la frequente diffusione metastatica. Gli Autori analizzano, retrospettivamente, pazienti con età superiore ai 50 anni, affetti da carcinoma della tiroide, allo scopo di valutare l'importanza prognostica dell'età avanzata.
Metodi. Nel Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell'Università degli Studi «La Sapienza» di Roma, sono stati esaminati 152 soggetti con un follow-up minimo di 10 anni, suddivisi in 3 fasce d'età: 51-60 anni, 61-70 anni, 71-80 anni.
Risultati. Correlando i diversi tipi istologici alle fasce d'età, è emersa una minore incidenza del carcinoma differenziato e un aumento delle forme epidermoidali e indifferenziate nei soggetti più anziani. Nella fascia d'età di 51-60 anni oltre l'80% dei pazienti era allo stadio I e II, mentre nella fascia 71-80 il 56,2% dei casi era allo stadio III e IV.
Conclusioni. Nel paziente anziano sono più frequenti le forme indifferenziate, anaplastiche o epidermoidali e quelle a elevata aggressività biologica. Noi riteniamo che una diagnosi tempestiva può consentire al chirurgo di trattare neoplasie in fase precoce e con istotipi meno aggressivi, dando maggiore possibilità di poter effettuare un intervento chirurgico radicale, migliorando sensibilmente la prognosi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail