Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2002 August-October;15(4-5) > Chirurgia 2002 August-October;15(4-5):131-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2002 August-October;15(4-5):131-4

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Chirurgia riparativa delle ernie inguinali. Esperienza personale

Ragazzi R., Pace G., Cremona S., Vaccaro R., Di Pietro S., Buttafuoco A., Ragazzi S., Pace S.


PDF  


Obiettivo. Gli Autori, al pari di tutte le scuole chirurgiche nel mondo, per l'alta incidenza di recidive dopo ernioplastica con tecnica tradizionale (Bassini), hanno effettuato ernioplastica con protesi (Rives e Shouldice modificata) e interventi ''tension free'' (Trabucco. Leichtenstein) con protesi, non essendo utilizzabili le strutture muscolo-aponeurotiche del canale inguinale per lesioni degenerative delle fibre elastiche e collagene, specie nelle ernie recidive.
Metodi. Gli Autori presentano la propria esperienza degli ultimi 5 anni di 516 pazienti operati per ernia inguinale, di cui 62 operati per ernia inguinale congenita con tecnica di Bassini e 454 pazienti operati per ernia inguinale acquisita, in elezione o strozzata, e per ernia permagna, di cui 345 pazienti operati con intervento di ernioplastica inguinale con protesi secondo Rives, 13 pazienti operati di ernioplastica con protesi secondo Shouldice modificata, 84 pazienti operati con tecnica ''tension free'' con protesi secondo Trabucco e 12 pazienti operati di ernioplastica con protesi secondo Leichtenstein.
Risultati. I risultati ottenuti eseguendo l'intervento, con tecnica scrupolosa, sono stati ottimi. Solo due casi di intolleranza alla protesi, che dopo tempo è stata rimossa, e solo il 3,8% di edema postoperatorio inguino-scrotale risoltosi spontaneamente. Nessuna recidiva ad un follow-up di 12-48 mesi e nessuna altra complicanza lamentata da altre scuole chirurgiche.
Conclusioni. Gli Autori con la casistica presentata, adottando i vari tipi di intervento di ernioplastica con protesi secondo le esigenze poste dai pazienti, affermano che hanno ottenuto ottimi risultati post-operatori, con alzata ed alimentazione precoce, ricovero breve e rapida ripresa dell'attività lavorativa con guarigione totale dei pazienti trattati.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail