Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2002 Aprile;15(2) > Chirurgia 2002 Aprile;15(2):83-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Chirurgia 2002 Aprile;15(2):83-6

lingua: Italiano

Origine anomala della coronaria sinistra dal seno di Valsalva destro. Osservazioni su un caso clinico

Podestà A., Dottori V., Parodi E., Crivellari R., Acquarone L., De Marco L., Passerone G. C.


PDF  


L'origine anomala della coronaria sinistra è un'anomalia congenita molto rara. Si può presentare sotto due forme principali: può originare dal tronco polmonare o, come nel caso che ci accingiamo a presentare, dal seno di Valsalva destro. Quest'ultima forma è di rarissimo riscontro come evidenziato dalla Letteratura. L'anomalia in questione è causa spesso di arresto cardiaco in soggetti giovani, soprattutto durante lo svolgimento di esercizi fisici. L'angina, anche a riposo, l'alterazione elettrocardiografica del tratto ST sono le caratteristiche principali di questa patologia. In Letteratura sono riportati episodi ischemici da bassa portata messi in relazione con il decorso anomalo intramiocardico di questa coronaria. Il nostro paziente, che presentava in anamnesi ipertensione scarsamente controllata farmacologicamente e dislipidemia, è stato sottoposto ad intervento di rivascolarizzazione miocardica susseguente ad infarto miocardico acuto ed angioplastica coronarica effettuata con insuccesso. Eventi questi, scatenati, non dal decorso anomalo, ma dalla presenza di arterosclerosi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail