Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2002 February;15(1) > Chirurgia 2002 February;15(1):1-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2002 February;15(1):1-4

lingua: Italiano

Le lesioni delle vie biliari in videolaparocolecistectomia

Allocca A., Mazzetti P. M., Lulli R.


PDF  


Obiettivo. A dispetto del generale consenso sulla videolaparocolecistectomia come trattamento di scelta per la colelitiasi, dubbi sono sempre stati espressi circa l'incremento dei danni sulle vie biliari associati a questa procedura. Quattro differenti tipi di lesioni possono essere classificate e solo il 31-58% di tali lesioni sono identificate intraoperatoriamente, mentre le restanti si manifestano dopo una media di 7 giorni. Lo scopo di questo articolo era valutare quali e quanti sono stati i danni sulle vie biliari, e documentarne i risultati immediati ed a lungo tempo.
Metodi. Dal novembre 1991, abbiamo eseguito uno studio retrospettivo su 1100 colecistectomie laparoscopiche per litiasi della colecisti e/o del coledoco, acute o croniche.
Risultati. Su 1100 interventi eseguiti, ci sono stati 3 (0,27%) casi di lesioni delle vie biliari.
Conclusioni. Una buona conoscenza sui meccanismi di danno, sui fattori di rischio e un'accurata tecnica chirurgica sono importanti nella prevenzione delle lesioni sulle vie biliari. L'anatomia deve sempre essere identificata con precisione, anche tramite un maggior uso della colangiografia intraoperatoria. I risultati sono condizionati dal tipo, livello ed estensione della lesione nonché dal tempo, tipo ed appropriatezza del trattamento iniziale. Ci sembra ormai giusto affermare che le complicazioni della colecistectomia laparoscopica sono sovrapponibili a quelle della tecnica tradizionale («open»).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail