Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2001 April;14(2) > Chirurgia 2001 April;14(2):105-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

RAPPORTI CLINICI  


Chirurgia 2001 April;14(2):105-8

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Malattia di Chron a localizzazione ileale terminale con fistola entero-vescicale

Ragazzi R., Capizzi G., Pace G., Cremona S., Turtulici B., Vaccaro R., Di Pietro S., Buttafuoco A., Ragazzi S., Gulino V.


PDF  


Gli Autori, dopo aver accennato alla malattia di Crohn e alle complicanze urologiche (16,9%) quali le fistole entero-vescicali (3,7%) l'uretero-idronefrosi destra (2,8%), e l'uropatia ostruttiva (3,7%), presentano un caso clinico particolare di malattia di Crohn esordito in fase di complicanza con fistola entero-vescicale con cistite, pneumaturia e fecaluria, e massa endoaddominale infiammatoria pelvica costituita dalle ultime anse ileali aderenti alla vescica. Un esame urografico ma soprattutto un Rx transito ileale dimostrò il tramite fistoloso ileo-vescicale e ipotizzò morbo di Crohn fistolizzato in vescica. L'intervento chirurgico con asportazione di una pastiglia di parete vescicale assieme al tramite fistoloso, cistoraffia, emicolectomia destra e ileo-trasverso stomia consentirono la guarigione del paziente. L'esame anatomo-patologico confermò la diagnosi preoperatoria. Gli Autori presentano il caso clinico sia per la peculiarità clinica di esordio della malattia, sia per la rarità della malattia al fine di dare un contributo di esperienza utile allo studio delle complessa sindrome.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail