Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2001 April;14(2) > Chirurgia 2001 April;14(2):73-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2001 April;14(2):73-6

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Splenectomia e colecistectomia combinate per via laparoscopica nel trattamento della sferocitosi ereditaria

Romano F., Caprotti R., Franciosi C., Porta G., Real G., Musco F., Colombo G., Uggeri F.


PDF  


Obiettivo. La sferocitosi ereditaria è la più comune patologia di membrana dei globuli rossi, ed e spesso associata a crisi emolitiche ed a colelitiasi in età pediatrica. La splenectomia e attualmente l'unica terapia efficace nel trattamento di questa patologia. Nei pazienti con colelitiasi associata l'indicazione chirurgica è di eseguire la splenectomia insieme alla colecistectomia. Con le tecniche chirurgiche tradizionali, per ottenere una corretta esposizione della colecisti e della milza è necessaria una incisione addominale estesa. Negli ultimi anni sia la colecistectomia, che, in seguito, la splenectomia, sono state eseguite per via laparoscopica, con una ridotta incidenza di complicanze.
Metodi. Riportiamo la nostra esperienza riguardo a 8 pazienti (2 maschi e 6 femmine con un'età, media di 13 anni) sottoposti a splenectomia e colecistectomia combinate per via laparoscopica in quanto affetti da sferocitosi ereditaria con colelitiasi associata. La posizione del paziente è quella supina con il primo operatore collocato tra le gambe del paziente stesso, inserendo 5 trocars nei quadranti addominali. In tutti i casi è stata eseguita per prima la colecistectomia secondo la tecnica standard, seguita dalla splenectomia, eseguita liberando prima il polo inferiore della milza con i suoi legamenti posterolaterali, sezionando poi i vasi dell'ilo splenico con suturatrice meccanica vascolare (Endo-GIA, Autosuture). La milza, dopo essere stata posta in un sacchetto (Endopouch, Ethicon), è stata estratta attraverso l'incisione per il trocar sovraombelicale (6 pazienti) o attraverso un'incisione sottocostale sinistra di 4-5 cm (2 casi).
Risultati. In nessun caso e stato necessario convertire l'intervento alla tecnica aperta e nessun paziente è stato trasfuso durante l'intervento, con una perdita media di sangue di 170 ml. La durata media dell'intervento e' stata di 195 minuti, mentre le dimensioni medie della milza erano di 14,5 cm e 455 g. La durata del ricovero è stata in media di 3,5 giorni. Non si è registrata alcuna mortalità perioperatoria e alcuna complicanza a seguito dell'intervento. Dopo un follow-up mediano di 18 mesi tutti i pazienti hanno mostrato un netto miglioramento degli esami ematochimici (normalizzazione dell'emoglobina e della bilirubina serica e della conta dei reticolociti).
Conclusioni. Pur considerando l'esiguità della casistica riteniamo l'approccio laparoscopico combinato, splenectomia più colecistectomia, sicuro ed efficace nel trattamento della sferocitosi ereditaria associata a colelitiasi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail