Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2001 Febbraio;14(1) > Chirurgia 2001 Febbraio;14(1):21-4

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Chirurgia 2001 Febbraio;14(1):21-4

 ARTICOLI ORIGINALI

Mesh repair of inguinal hernia. Day-case operation under local anesthetic

Pavlidis T., Lazaridis C. N., Atmatzidis K. S., Makris J. G., Papaziogas B. T., Papaziogas T. B.

Premessa. Valutare l'efficacia della riparazione protesica «tension free» nell'ernia inguinale.
Metodi. Abbiamo condotto uno studio prospettico su 100 pazienti operati in 3 anni per 122 ernie inguinali, con un follow-up di 1-4 anni. Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad ernioplastica con tecnica «tension-free» in anestesdia locale con lidocaina. Per rafforzare la fascia trasversalis, è stata inserita a livello preperitoneale una rete in polipropilene, assicurata con suture discontinue in polipropilene. I risultati principali sono stati la valutazione clinica del dolore, la guarigione della ferita e lo stato dello scroto, oltre al tempo di permanenza in ospedale, all'incapacità lavorativa e di ritorno al lavoro, ed infine le recidive a lungo termine.
Risultati. Tutti i pazienti hanno avuto un decorso postoperatorio nella norma, che ha richiesto una lieve o nulla analgesia e sono stati dimessi il giorno dopo, ritornando alle normali attività dopo una settimana. Fino ad oggi non sono state osservate recidive, né sono state mosse altre lamentele.
Conclusioni. La tecnica «tension-free» assicura una riparazione maggiormente rispettosa dell'anatomia, assicurando inoltre dei risultati più soddisfacenti nel breve termine ed un minimo tasso di recidiva.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina