Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2000 Giugno;13(3) > Chirurgia 2000 Giugno;13(3):135-40

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 2000 Giugno;13(3):135-40

lingua: Italiano

Cinque anni di esperienza nella plastica erniaria «tension free»

Ciaccia E., Piazza A., Antonello G., Franzato B., Balduino M., Dal Pozzo A., Otuoke S., Sartori C. A.


PDF  


Obiettivo. Scopo del lavoro è quello di analizzare retrospettivamente i risultati nell'esperienza degli Autori dall'aprile 1994 all'aprile 1999 relativa a 2134 ernioplastiche totali eseguite su 2083 pazienti.
Metodi. Sono state eseguite: 1756 plastiche sec. Lichtenstein; 224 plastiche sec. Robbins-Rutkow; 1 plastica sec. Trabucco; 4 con rete PHS secondo Gilbert, 1 plastica sec. Stoppa. Gli interventi eseguiti con tecnica «tension free» sono stati in totale 1986, con l'utilizzo di protesi in polipropilene.
Le tecniche di Bassini e di Shouldice sono state abbandonate dal 1994.
Vengono puntualizzate le caratteristiche fisiopatologiche più recenti che hanno fatto cadere la scelta sull'intervento di Lichtenstein e, in casi selezionati, sull'intervento di Robbins-Rutkow. Questi interventi possono essere eseguiti anche in anestesia locale ed in regime di «One day surgery»
Risultati. Il tasso di recidiva osservato è stato pari allo 0,5%, cioè inferiore a quanto riportato in passato per le tecniche non «tension free».
Conclusioni. La tecnica «tension free» si è rivelata una tecnica sicura, facilmente riproducibile che può essere adottata non solo in tutte le varietà anatomiche del difetto erniario, ma anche nelle ernie inquinali recidive e bilaterali.
La tecnica laparoscopica infine presenta risultati, in termini di complicanze, analoghi, ma viene eseguito con indicazioni più ristrette per la necessità di essere condotto da un chirurgo laparoscopista esperto per le potenziali complicanze intrinseche alla tecnica stessa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail